Melanoma in stadio 2

Il melanoma in stadio II viene definito dallo spessore della lesione e dalla presenza o meno di lacerazione.  Non c’è evidenza che il tumore si sia diffuso ai linfonodi o ai siti distali (metastasi).

Il melanoma in stadio II è definito da 2 caratteristiche primarie:
  • Spessore di Breslow: quanto in profondità il tumore è penetrato nella pelle. Si misura in mm, per esempio:
    • 1mm
    • 2mm
    • 4mm
  • Lacerazione: quando l’epidermide che copre una porzione del melanoma primario è non intatta. Si può vedere solo al microscopio, è impossibile a occhio nudo.

Ci sono 3 sottoclassi del melanoma in stadio II:

Stadio IIA (T2bN0M0 or T3aN0M0)

stadio 2A

T2b:  il tumore è spesso 1.01 – 2.0 mm, con lacerazione.

T3a: il tumore è  spesso 2.01 – 4.0 mm, senza lacerazione.

N0: Assenza di diffusione ai linfonodi vicinali.

M0: Assenza di metastasi ai siti distali.

Stadio IIB (T3N0M0 or T4aN0M0)

Stadio 2B

T3bil tumore è spesso 2.01 – 4.0 mm, con lacerazione.

T4a: il tumore è spesso più di 4.0 mm, senza lacerazione.

N0: Assenza di diffusione ai linfonodi vicinali.

M0: Assenza di metastasi ai siti distali.

Stage IIC (T4bN0M0)

 

Stadio 2CT4b:il tumore è spessothan 4.0 mm thick,  con lacerazione.

N0: Assenza di diffusione ai linfonodi vicinali

M0: Assenza di metastasi ai siti distali.

Rischio: pazienti con melanoma in stadio II sono considerati da medio ad alto rischio di recidive o di metastasi sia ai siti regionali che distali. Ricorda che le statistiche riportate per la sopravvivenza sono il risultato di una media. Il cancro e la sopravvivenza sono basate su molti fattori e su base individuale.

Per maggiori informazioni circa cosa fare dopo la cura del melanoma stadio II clicca qui.