Melanoma localmente avanzato o metastatico (stadio III non resecabile o stadio IV)

Terapie standard

Solo in tumori con mutazione di BRAF V600

Terapie a bersaglio molecolare: inibitori di BRAF e MEK

Le terapie a bersaglio molecolare consentono di colpire in maniera mirata una specifica proteina mutata del tumore. Tali terapie sono efficaci soltanto nei pazienti il cui tumore ha una mutazione di BRAF V600.

Zelboraf (vemurafenib)

Tafinlar (dabrafenib)

Zelboraf+Cotellic (vemurafenib+cobimetinib)

Tafinlar+Mekinist (dabrafenib+trametinib)

In tutti i tipi di tumori

Immunoterapia

L’immunoterapia permette di sfruttare il sistema immunitario del paziente per combattere le cellule tumorali. L’immunoterapia è efficace indipendentemente dal tipo di mutazioni presenti nel tumore.

Yervoy (ipilimumab)

Opdivo (nivolumab)

Keytruda (pembrolizumab)

Chemioterapia

Con l’approvazione di nuove terapie più efficaci (farmaci a bersaglio molecolare e immunoterapia), la chemioterapia è sempre meno utilizzata nel trattamento del melanoma. Tuttavia, tale terapia può ancora essere indicata in alcuni casi.

Deticene (dacarbazina)

Muphoran (fotemustine)

Temodal (temozolomide)

Terapie sperimentali

Il mondo delle terapie per il melanoma è in continua evoluzione. Per terapie sperimentali si intendono terapie che non sono ancora state approvate dalle Agenzie Regolatorie, ma per le quali c’è un forte razionale a favore della loro efficacia per il trattamento del melanoma. I Comitati Etici vigilano sulla sicurezza di tali studi e per garantire che i pazienti ricevano sempre il trattamento migliore disponibile. In alcuni casi, le terapie sperimentali possono essere costituite dalla combinazione di più farmaci già approvati; in altri casi, possono essere costituite da farmaci in corso di sviluppo per il melanoma.

Alcune terapie oggetto di studi clinici attualmente in corso sono:

Opdivo+Yervoy

Tafinlar+Mekinist+Keytruda

Keytruda+Epacadostat

Keytruda+T-VEC

Melanoma operato ad alto rischio di recidiva (terapia adiuvante)

Questi farmaci vengono utilizzati dopo la chirurgia e in assenza di metastasi a distanza per ridurre il rischio di una recidiva della malattia.

Terapie standard

Intron A (interferone alfa-2b)

Sylatron (Interferone alfa-2b peghilato)

Terapie sperimentali

Zelboraf (vemurafenib)

Tafinlar+Mekinist (dabrafenib+trametinib)

Yervoy (ipilimumab)

Opdivo (nivolumab)

Keytruda (pembrolizumab)

Vitamina D