Cosa fa: la Dacarbazina (DTIC) viene somministrata al fine di ridurre o rallentare la crescita delle cellule melanomatose che si sono diffuse in tutto il corpo.

Come funziona: laDTIC è un chemioterapico, nello specifico un agente alchilante. Interferisce con la crescita delle cellule cancerose.

In quali pazienti si usa: pazienti con melanoma in stadio IV.

Come si somministra: la DTIC viene somministrata per via endovenosa per 10 giorni. Il trattamento può essere ripetuto ogni 4 settimane. In alternativa, il farmaco può essere somministrato ad un dosaggio maggiore per 5 giorni, e poi il trattamento ripetuto ogni tre settimane.

Efficacia: dal 6 al 20% dei trattati rispondono positivamente al farmaco, e la risposta dura per circa 6-8 mesi. La DTIC non ha dimostrato di migliorare la progressione della malattia e tantomeno la sopravvivenza globale.

Effetti collaterali: gli effetti collaterali dipendono dagli individui e dalla dose somministrata, e possono includere quanto segue:

  • Reazioni allergiche, comprese respiro corto, senso di costrizione alla gola, gonfiore delle labbra, del volto, della lingua o orticaria
  • Ridotta funzionalità del midollo osseo e problemi circolatori (affaticamento, facilità di sanguinamento o di produrre ematomi, feci nere, con presenza di sangue, o febbre, brividi, e segni di infezione)
  • Nausea, vomito, diarrea o perdita d’appetito
  • Perdita temporanea di capelli
  • Sintomi influenzali compresi febbre e dolori muscolari e articolari

La DTIC è stata anche associata allo sviluppo di altri tumori (tumori secondari). Può anche essere dannosa per il fegato.