Cosa fa: Yervoy è un anticorpo monoclonale anti-CTLA-4, che attiva il sistema immunitario stimolando la proliferazione delle cellule-T, le quali montano una risposta immune più attiva contro le cellule tumorali.

Come funziona: blocca l’attività della molecola CTLA-4, che regola in condizioni normali le cellule T del sistema immunitario. Bloccando tale proteina permette alle cellule T di attivarsi e proliferare così da attaccare le cellule tumorali.

In quali pazienti si usa: Yervoy è approvato per pazienti con melanoma in stadio III non operabile o in stadio IV.

Come si somministra: Yervoy si somministra per via endovenosa in 90 minuti ogni 3 settimane per un massimo di 4 cicli.

Efficaciarisultati di un’analisi di tutti gli studi condotti con ipilimumab (circa 2000 pazienti) ha dimostrato che circa il 20% dei pazienti trattati con ipilimumab sopravvive a lungo termine.

Effetti collaterali: Dal momento che Yervoy rende le cellule T più suscettibili a molti stimoli (non solo alle cellule cancerose), il farmaco può causare reazioni autoimmuni in cui il sistema immunitario attacca le cellule normali dell’organismo. Nel 15% dei pazienti trattati sono infatti state riportate  reazioni autoimmuni gravi e in alcuni casi fatali. Tra queste sono state descritte:

  • Colite: (infiammazione del colon) si verifica nel 30% dei pazienti, in forma grave nel 10-15% dei casi. Raramente (1-2% dei casi) può associarsi a perforazione del colon, complicanza che può mettere a rischio di vita il paziente. I segni e sintomi che si associano all’insorgenza di colite sono:
    • Diarrea, o alterazione della motilità intestinale
    • Presenza di sangue nelle feci con feci di colore scuro fino al  nero e malformate
    • Dolore gastrico o addominale

Importante: in caso di diarrea, si dovrebbe subito contattare il medico o raggiungere il pronto soccorso più vicino. Nel 90% dei pazienti, se si interviene in tempo, la diarrea può essere controllata entro pochi giorni o settimane attraverso steroidi assunti per via orale.

  • Epatite: un’infiammazione del fegato si verifica in meno del 5-10% dei casi, ma talora può determinare insufficienza epatica. Dal momento che solo raramente si associa a sintomi è importante monitorare la funzionalità prima dell’inizio della terapia e durante il trattamento, al fine di identificare anomalie negli enzimi epatici. Segni e sintomi di epatitepossonoessere:
    • Ingiallimento della pelle e delle sclere
    • Urine scure
    • Nausea o vomito
    • Dolore nella regione destra dell’addome
    • Sanguinamento o comparsa di ematomi spontanei

Importante: Prima di ogni somministrazione di Yervoy, dovrebbero essere effettuate delle analisi del sangue per controllare la funzionalità epatica.

  • Rash o eritema cutaneo: si verifica in circa il 50% dei pazienti. Di solito, è un rash intermittente senza prurito. Tuttavia può essere caratterizzato da reazioni cutanee più gravi (epidermolisi bollosa tossica). Segni e sintomi di reazione cutanea sono:
    • Rash cutaneo senza prurito
    • Dolore alla bocca
    • Vesciche o zone di desquamazione della cute
  • Disfunzioni ormonali: disfunzioni a carico dell’ipofisi, delle ghiandole surrenali o della tiroide, si verificano in meno del 10% dei casi.

    Alcune disfunzioni ormonali non sono reversibili e possono richiedere terapia sostitutiva a vita (ad esempio: eutirox).

    Segni e sintomi associati a tali alterazioni possono comprendere:

    • Mal di testa persistente
    • Stanchezza, sensazione di freddo o aumento del peso
    • Cambiamenti dell’umore, diminuzione della libido, irritabilità.
    • Tremore o sensazione di svenimento

importante: il migliore metodo per monitorare la funzionalità ghiandolare sono gli esami ematochimici. Il medico è tenuto a monitorarla ad intervalli regolari. Se prima dell’inizio del trattamento sono già presenti alterazioni tiroidee sarà ancora più importante effettuare una più attenta sorveglianza.

Altri effetti avversi possono essere:

  • Irritazione dei nervi fino alla paralisi. I sintomi di tale disfunzione includono:
    • inusuale debolezza delle gambe, braccia o faccia;
    • irrigidimento o formicolio delle mani o dei piedi
  • Irritazione oculare: i sintomi possono includere:
    • visione offuscata, doppia o altri problemi alla vista;
    • dolore agli occhi o rossore degli occhi