I patologi contano il numero medio di cellule che si dividono in un campione di cellule melanomatose e usano tale numero per determinare la velocità di suddivisione. Alti valori sono associati ad una più rapida divisione delle cellule e quindi ad una maggior possibilità di metastasi. Dal momento che è stato dimostrato che la conta mitotica può provvedere dati prognostici, nel 2010 l’AJCC ha raccomandato di usare la conta mitotica per la determinazione del melanoma primario sottile (in stadio I).