Scopo: Tecentriq è un anticorpo monoclonale progettato per legarsi con una proteina chiamata PD-L1 che impedisce al sistema immunitario del corpo di attaccare le cellule del melanoma. Cotellic in combinazione con Zelboraf blocca un percorso cellulare per inibire la crescita dei tumori del melanoma.

Come funziona: Tecentriq è un anticorpo monoclonale umanizzato che agisce aumentando la capacità del sistema immunitario del corpo di combattere il melanoma avanzato. È progettato per legarsi al PD-L1 espresso sulle cellule tumorali e sulle cellule immunitarie infiltranti il ​​tumore, bloccandone le interazioni con i recettori PD-1 e B7.1. Tecentriq può consentire la riattivazione dei linfociti T ma può anche influenzare le cellule normali. Zelboraf è un inibitore della chinasi che blocca l’attività della forma di BRAF mutata V600E, una proteina chiave che aiuta le cellule tumorali a crescere. Cotellic è un inibitore che blocca l’attività di un enzima noto come MEK. Circa la metà di tutti i pazienti con melanoma ha una forma mutata della proteina BRAF nei loro tumori. L’inibizione di entrambe le vie PD-1/PD-L1 e MPK aumenta la presentazione dell’antigene e l’infiltrazione e l’attivazione delle cellule T rispetto alla sola terapia mirata.

Quali pazienti: Tecentriq in combinazione con Cotellic e Zelboraf è indicato per il trattamento di pazienti adulti con melanoma non resecabile positivo alla mutazione BRAF V600 (melanoma che non può essere completamente rimosso chirurgicamente) o in stadio IV. Prima di iniziare il trattamento, il paziente deve risultare positivo per la presenza di una mutazione BRAF V600E o V600K.

Come viene somministrato: prima di iniziare Tecentriq, i pazienti devono ricevere un ciclo di trattamento di 28 giorni di Cotellic 60 mg per via orale una volta al giorno (21 giorni e 7 giorni di riposo) e Zelboraf 960 mg per via orale due volte al giorno dai giorni 1-21 e Zelboraf 720 mg per via orale due volte al giorno dai giorni 22-28.

Dopo il primo ciclo di trattamento di 28 giorni, la dose raccomandata di Tecentriq è di 840 mg somministrata per infusione endovenosa nell’arco di 60 minuti ogni 2 settimane fino alla progressione della malattia o alla tossicità inaccettabile. I pazienti continuano a ricevere Cotellic 60 mg per via orale una volta al giorno (21 giorni e 7 giorni senza) e Zelboraf 720 mg per via orale due volte al giorno.

Se la prima infusione di Tecentriq è tollerata, tutte le infusioni successive possono essere erogate in 30 minuti.

Si prega di fare riferimento alle informazioni sulla prescrizione di Cotellic e Zelboraf prima dell’inizio.

Efficacia: in uno studio di fase III che ha confrontato Tecentriq più Cotellic e Zelboraf con un placebo più Cotellic e Zelboraf, la sopravvivenza mediana libera da progressione (il tempo in cui un paziente vive senza che il cancro si sviluppi o si diffonda) è stata di 15,1 mesi per i pazienti trattati con Tecentriq in combinazione di Cotellic e Zelboraf rispetto a 10,6 mesi per i pazienti trattati con il braccio placebo con Cotellic e Zelboraf.

Effetti collaterali: le reazioni avverse erano coerenti con i profili di sicurezza noti di Tecentriq e Cotellic + Zelboraf. Le reazioni avverse più comuni nei pazienti che hanno ricevuto Tecentriq più Cotellic + Zelboraf sono state eruzione cutanea, dolore alle articolazioni, ai muscoli o alle ossa, sensazione di stanchezza o settimana, danno epatico, febbre, nausea, prurito, gonfiore delle gambe o delle braccia, gonfiore della bocca (a volte con piaghe), bassi livelli di ormone tiroideo e scottature o sensibilità al sole.

Effetti collaterali di Tecentriq:

Tecentriq può indurre il tuo sistema immunitario ad attaccare organi e tessuti normali in molte aree del tuo corpo e può influire sul modo in cui funzionano. Questi problemi a volte possono diventare seri o pericolosi per la vita.

Importante: chiama o consulta immediatamente il tuo medico se sviluppi i sintomi dei seguenti problemi o se questi sintomi peggiorano:

Problemi ai polmoni (polmonite). Segni e sintomi di polmonite possono includere:

  • Tosse nuova o in peggioramento
  • Fiato corto
  • Dolore al petto

Problemi al fegato (epatite). Segni e sintomi di epatite possono includere:

  • Ingiallimento della pelle o del bianco degli occhi
  • Forte nausea o vomito
  • Dolore sul lato destro della zona dello stomaco (addome)
  • Sonnolenza
  • Urina scura (color tè)
  • Sanguinamento o lividi più facilmente del normale
  • Sentirsi meno affamati del solito

Problemi intestinali (colite). Segni e sintomi di colite possono includere:

  • Diarrea (feci molli) o più movimenti intestinali del solito
  • Sangue o muco nelle feci o feci scure, catramose e appiccicose
  • Grave dolore o dolorabilità alla zona dello stomaco (addome).

Problemi alle ghiandole ormonali (soprattutto tiroide, ghiandole surrenali, pancreas e pituitaria). Segni e sintomi che le ghiandole ormonali non funzionano correttamente possono includere:

  • Mal di testa che non andranno via o mal di testa insoliti
  • Stanchezza estrema
  • Aumento o perdita di peso
  • Vertigini o svenimento
  • Sentirsi più affamati o assetati del solito
  • La perdita di capelli
  • Cambiamenti nell’umore o nel comportamento, come diminuzione del desiderio sessuale, irritabilità o dimenticanza
  • Sentire freddo
  • Stipsi
  • La tua voce diventa più profonda
  • Urinare più spesso del solito
  • Nausea o vomito
  • Dolore addominale (addome).

Problemi in altri organi. Segni e sintomi possono includere:

  • Grave debolezza muscolare
  • Intorpidimento o formicolio alle mani o ai piedi
  • Confusione
  • Visione sfocata, visione doppia o altri problemi di vista
  • Cambiamenti di umore o di comportamento
  • Estrema sensibilità alla luce
  • Rigidità del collo
  • Dolore o arrossamento agli occhi
  • Vesciche cutanee o desquamazione
  • Dolore al petto, battito cardiaco irregolare, mancanza di respiro o gonfiore alle caviglie

Infezioni gravi. Segni e sintomi di infezione possono includere:

  • Febbre
  • Tosse
  • Sintomi influenzali
  • Dolore durante la minzione, minzione frequente o mal di schiena

Gravi reazioni all’infusione. Segni e sintomi di reazioni all’infusione possono includere:

  • Brividi o tremori
  • Prurito o eruzione cutanea
  • risciacquo
  • Mancanza di respiro o respiro sibilante
  • Gonfiore del viso o delle labbra
  • Vertigini
  • Febbre
  • Sensazione di svenire
  • Dolore alla schiena o al collo

Importante: prima di ricevere Tecentriq, informi il medico di tutte le sue condizioni mediche, incluso se:

  • Hai problemi al sistema immunitario come il morbo di Crohn, la colite ulcerosa o il lupus
  • Ho avuto un trapianto d’organo
  • Hai problemi ai polmoni o respiratori
  • Hai problemi al fegato
  • Hai una condizione che colpisce il tuo sistema nervoso, come la miastenia grave o la sindrome di Guillain-Barré
  • Sono in cura per un’infezione
  • Sei incinta o stai pianificando una gravidanza. Tecentriq può danneggiare il tuo bambino non ancora nato. Informi immediatamente il medico se rimane incinta o pensa di poter essere incinta durante il trattamento con Tecentriq. Donne che possono rimanere incinte:
  • Il medico deve eseguire un test di gravidanza prima di iniziare il trattamento con Tecentriq.
  • Deve utilizzare un metodo contraccettivo efficace durante il trattamento e per almeno 5 mesi dopo l’ultima dose di Tecentriq.
  • Stanno allattando o pianificano di allattare. Non è noto se Tecentriq passi nel latte materno. Non allatti al seno durante il trattamento e per almeno 5 mesi dopo l’ultima dose di Tecentriq.

Effetti collaterali di Cotellic + Zelboraf:
Cotellic + Zelboraf può causare gravi effetti collaterali tra cui:

Rischio di nuovi tumori della pelle. Cotellic in combinazione con Zelboraf può causare nuovi tumori della pelle (carcinoma cutaneo a cellule squamose, cheratoacantoma o carcinoma a cellule basali). Nuove lesioni di melanoma si sono verificate nelle persone che assumono Zelboraf.