Scott Johnston, sergente del New York Police Department (NYPD), purtroppo non ce l’ha fatta. Il poliziotto eroe, sopravvissuto ai terribili attentati dell’11 settembre 2011, è morto giovedì a Manhattan dopo due anni di dura battaglia contro un melanoma. La malattia da cui è stato colpito era una conseguenza dell’attacco terroristico.

Scott Johnston, un poliziotto-eroe da ricordare

Scott Johnston, 50 anni, di Levittown, era un veterano della polizia di 21 anni assegnato al gruppo di risposta strategica della città e un ex capitano nel dipartimento dei vigili del fuoco della sua città natale. Lascia la sua adorata moglie, Kristin, e sette figlie, tutte al college, di cui tre gemelle.

“Scott è un vero gentiluomo e ha fatto molto per così tante persone in città, nella sua città natale e, soprattutto, per sua moglie e le sue sette figlie”, si legge in una pagina GoFundMe creata per aiutare la sua famiglia a sostenere le spese mediche e scolastiche. Purtroppo il poliziotto eroe non è riuscito a sconfiggere la malattia, ma di lui, della sua dedizione e del suo coraggio resterà per sempre un ricordo indelebile.

EDS